Le migliori cuffie da prima classe

Viaggiare molto? Sperando di farlo con stile e comfort? Allora hai bisogno di un paio di eccellenti cuffie da viaggio. Le cuffie sono una necessità per i viaggi aerei, sia che tu stia viaggiando in aereo, condividendo un jet privato con un numero di altre persone, o dandoti sul tuo jet. Non importa quanto sia lussuoso il tuo aereo, sarà comunque rumoroso. E ad un certo punto vorrai i tuoi spazi.

Quindi quali sono le migliori cuffie da portare con te nel tuo prossimo viaggio? Siamo andati a fare shopping e abbiamo scoperto un enorme numero di scelte. Fortunatamente, anche i tecnici del sito di informazione Che Sound ci hanno aiutato a restringere il campo in base alle prestazioni e al comfort.

Ma prima, alcune nozioni di base su cosa rende le cuffie ideali per un viaggio e perché. Quando selezioni un paio di cuffie (costose) per viaggiare, oltre al comfort, cerca queste caratteristiche chiave:

– Il driver è il meccanismo attraverso il quale il suono arriva alle tue orecchie tramite le cuffie, e ci sono tre tipi: un driver “dinamico” è il più comune; un “magnetico planare” produce un suono più delicato ma richiede più potenza; e un “elettrostatico” è estremamente costoso e utilizzato solo da professionisti. Ai fini del viaggio, un planare dinamico o magnetico andrà bene, ma avrai una durata maggiore della batteria da un driver dinamico.

– Cuffie chiuse. “Chiuso” significa che tutti i componenti nelle cuffie sono completamente sigillati, nascondendo i meccanismi interni e mantenendo il suono contenuto. Molte delle cuffie più belle che vedi nelle pubblicità sono “aperte”: ciò significa che i meccanismi interni sono esposti, solitamente protetti da una griglia a maglie. Le cuffie aperte suonano molto meglio di quelle chiuse, perché consentono all’aria di circolare più liberamente intorno al conducente – il suono è molto più naturale. Il problema è che con un dorso aperto, il suono si estingue (il termine tecnico è “sanguina”), il che significa che tutti intorno a te possono sentire ciò che stai ascoltando. Non è un problema quando sei da solo nella tua caverna o nella sua stalla, ma è un grosso problema su un aereo o in qualsiasi ambiente comune. Quindi per i viaggi, è importante che siano chiuse.

– Bassa impedenza. “Impedenza” si riferisce alla resistenza elettrica delle cuffie (è una misura di quanta tensione e corrente servono per funzionare correttamente). Alta impedenza significa che hai bisogno di molta potenza, il che significa che hai bisogno di un amplificatore. Quando sei in movimento, ti serve un’impedenza inferiore a 32 ohm (c’è una zona grigia tra 32 e 100 ohm).

– Una robusta custodia per il trasporto. Non sottovalutare mai la brutta sensazione che proverai se possiedi un paio di cuffie davvero costose ma devi riporli in una custodia di tela economica. Hai bisogno di qualcosa di leggero ma duraturo per proteggere il tuo investimento.

Quindi cosa comprare? Ecco la lista, ordinata secondo la gerarchia del caso:

– Beyerdynamic T5p (Seconda generazione): eleganti cuffie argento e nere ricevono recensioni eccellenti per l’uso in movimento o a casa. Leggere e resistenti, sono realizzate a mano in Germania. Sono chiue, ma molti audiofili riferiscono che suona “come se fossero aperte” (una buona cosa!). Il suono è descritto come chiaro (al contrario del caldo) con bassi profondi. Sono dotati di una custodia rigida di bell’aspetto e di una garanzia di 5 anni. L’unico lato negativo? C’è più sangue su questi di quelli che potresti scegliere – quindi se sei il capo, fallo. Se le persone ascoltano le tue canzoni, così sia. Ma forse fai una scelta diversa se non sei in grado di esercitare la tua autorità sui tuoi compagni di viaggio.

– Audio-Technica ATH-W5000: Queste cuffie eleganti e dall’aspetto premium sono dotate di coppe per le orecchie in ebano a strisce (molto belle e si dice che il legno offra caratteristiche acustiche eccellenti); gli auricolari sono imbottiti in pelle (la società è nota per il suo design ultra-confortevole per l’orecchio); e le cuffie presentano un telaio leggero in lega di magnesio. Altri elementi di design ben congegnati includono un cavo a Y con una guaina di elastomero per aiutare a prevenire i grovigli. Sono dotati di una lussuosa custodia rigida imbottita. I vari recensori hanno riportato pochissime perdite di suono, buona chiarezza e un livello di bassi “di buon gusto”. Sembra buono per noi.

– Fostex TH900: attirano l’attenzione e sono di lusso: gli auricolari sono di un rosso intenso e le custodie sono realizzate in legno di ciliegio giapponese (che ha una trama rigida e densa per facilitare le massime prestazioni acustiche). Le custodie sono rifinite con una tradizionale lacca “Urushi” applicata da un gruppo di artigiani in Giappone. Gli auricolari sono realizzati in pelle sintetica giapponese avanzata derivata dalla membrana a guscio d’uovo e il logo dell’azienda viene applicato sull’alloggiamento in un foglio di platino. Sono dotati di un elegante supporto da scrivania per l’archiviazione. I revisori sono entusiasti del loro comfort e della qualità del suono (l’azienda produceva cuffie per Denon e solo negli ultimi anni ha lanciato il proprio marchio). Non sono per i tipi timidi e ritirati, ma gli Alpha le adoreranno.

– MrSpeakers Ether C: progettate e prodotte a San Diego, California, sono estremamente difficili da trovare e molto amate dagli addetti ai lavori. Sono pluripremiate e avrai come titolo onorario quello di “audiofilo” immediatamente se ti presenterai al terminal con loro. Impiegano la tecnologia magnetica planer e sono ultra-leggeri. Rifiniti in argento lucido, sono dotate di custodia rigida in pelle marrone.

– LCD-XC Audeze: sono dotate di padiglioni auricolari in legno di Bubinga africano equatoriale, cuscinetti auricolari in pelle e fasce in pelle di agnello; utilizzano una tecnologia magnetica planare e producono un suono pulito e accurato (un recensore ha detto che è il miglior terzetto che abbia mai sentito). Sono di lusso per antonomasia.